Lupini Secchi

Legumi lupini secchi naturali

Procedura per addolcirli
e preparazione della salamoia
per la conservazione

  • Lavare accuratamente i lupini, scartare quelli non integri e metterli in ammollo in una ciotola capiente piena di acqua fredda;
  • I lupini devono stare in ammollo per 24 ore. Questo servirà a reidratarli, aumenteranno di volume ed il loro colore diverrà pochino più giallo.
  • Trascorse le 24 ore, scolarli, sciacquarli con acqua corrente e trasferirli in una pentola alta e capiente immersi in abbondante acqua.
  • aggiungere 5 cucchiai di aceto di vino o di mele.
  • punto opzionale – aggiungere un cucchiaino di cenere di (legna o carbone) oppure al posto della cenere mettere direttamente un pezzo di carbone (quello per il BBQ). Questa operazione opzionale darà un colore più intenso ai lupini.
  • Portare a bollore il tutto, a fuoco medio, calcolando una cottura di 40/45 minuti dal bollore
  • scolare i lupini e sciacquarli sotto acqua corrente, metterli in una ciotola grande e coprirli con acqua fredda, aggiungendo 1 cucchiaio e 1/2 di sale fino da cucina;
  • procedere a cambiare l’acqua salata (punto precedente) due volte al giorno per 5-6 giorni, ovvero fino a quando i lupini non risulteranno deamarizzati e gustosi al palato;

PREPARAZIONE SALAMOIA

  • Per circa 500 g di lupini addolciti occorrono 1 litro di acqua con 70 g di sale;
  • in una pentola portare l’acqua a bollore con il sale e farlo sciogliere completamente, aggiungere i lupini, e far riprendere il bollore e spegnere il fuoco;
  • invasare i lupini ancora caldi coprendoli con la salamoia, chiudere ermeticamente, far raffreddare e conservare in frigo per circa un mese. Se i lupini dovessero risultare troppo salati, li potete sciacquare sotto acqua corrente prima del consumo.
Lupini pronti

Servizio Clienti
Az. Agricola Agriom

Social Networks

Az. Agricola AGRIOM